Via Lucania 13 - 00187 Roma

In partenza 9 milioni di cartelle esattoriali

Ecco gli “aiuti”del governo.

“Ripartenza graduale delle cartelle. Gualtieri rassicura sulla ripresa di attività dell’Agenzia delle Entrate” . Così titola il Sole 24 ore di questa mattina.

Nel mentre ci propinano quotidianamente dati sulla presunta ripresa del Covid, mentre si parla di mascherine anche all’aperto, questo è il vero aiuto che il governo da alle famiglie e al popolo delle partite IVA.

Non aiuti economici ai milioni di aziende e famiglie in gravi difficoltà ma ripartenza “graduale” della riscossione.

Graduale perché oltre ai 9 milioni di cartelle in partenza ce ne sono molti altri pronti nel cassetto dell’Agenzia.

Questa è la vera potenza di fuoco promessa da Conte. Vi ricordate la famosa promessa, durante gli arresti domiciliari (tradotti con lockdown) perché più elegante? La promessa di 400 miliardi di aiuti all’economia?

Invece, la potenza di fuoco è il fuoco amico, quel fuoco amico che nelle guerre uccide chi sta dalla tua parte. La vera potenza di fuoco è quella del ministro dell’economia che autorizza Agenzia delle Entrate a sparare contro chi è già moribondo. Una azione indegna di uno stato democratico.

Dice il ministro: “sono debiti di anni precedenti il Covid”.

Ma come si può pensare che se una famiglia o una piccola azienda non è riuscita a pagare dei debiti prima dell’emergenza sanitaria, possa riuscire a farlo oggi?

Sembra incredibile eppure è proprio così. Siamo governati da queste persone che pur di non staccarsi dalle poltrone su cui sono sedute sono disposte ad uccidere, gradualmente, chi fino ad oggi li ha mantenuti.

Considerato che se non ci difendiamo da soli moriremo non di virus ma di mancanza di liquidità, dobbiamo tutelarci da soli, ed è possibile.

La maggior parte delle cartelle esattoriali sono nulle e opporsi a questa strage degli innocenti si può. Noi abbiamo messo a punto un servizio di tutela legale.

Se anche tu hai conosciuto quel rapace che si aggira per l’Italia colpendo solo le prede più deboli (ex Equitalia), non aspettare. Noi possiamo aiutarti ed insieme possiamo  cambiare il nostro destino. Visita il sito tutelalegaleetica.it e scopri come.

Giacinto Cimolai

Giacinto Cimolai

Nato a Fontanafredda (Pordenone) l’11 marzo 1958. Sposato e poi, come molti, divorziato. Dal 1987 ha operato nel settore del benessere, prima come direttore nei corsi di formazione professionale e poi nella gestione di centri benessere. Nel 2010 incontra Stefania con cui ricomincia una seconda vita e dà inizio al progetto sociale di Comunità Etica. Dal 2017 si dedica dunque alla promozione e allo sviluppo di questo progetto, promuovendolo in tutta Italia. Ha pubblicato tre libri. È il fondatore del servizio di Tutela Legale Etica, uno strumento per difendersi dalla schiavitù del debito. È Presidente della Cooperativa OPES (Organizzazione per la Promozione di un’Economia Sostenibile). Direttore della testata online CambiaMenti. Da sempre attendo alle problematiche sociali, attualmente ricopre il ruolo di Presidente Nazionale di Comunità Etica.
Condividi l'articolo:
Ricevi notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedback
Leggi tutti i commenti
0
Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Commenta.x

Iscriviti alla nostra Newsletter

Grazie per il tuo interesse al nostro progetto, che ci auguriamo tu voglia condividere con i tuoi amici e con chi intende contribuire a edificare un nuovo modello di economia e di società.

L’iscrizione alla newsletter è il primo passo per restare in contatto con noi. Seguici anche sulla nostra rivista telematica CambiaMenti all’indirizzo cambiamentionline.com per ricevere un’informazione più completa ed essere aggiornato sulle tante iniziative che abbiamo in cantiere.

Un cordiale saluto, con l’auspicio di annoverarti tra i nostri associati.

Il presidente di Comunità Etica
Giacinto Cimolai