comunitaetica.it

Un “Reddito di Contadinanza”. Per ridare fiato a una Agricoltura al collasso.

Un “Reddito di Contadinanza”. Per ridare fiato a una Agricoltura al collasso.

L’agricoltura e le aree rurali del nostro Paese rappresentano un patrimonio straordinario che ancora non riusciamo a valorizzare al meglio nonostante vogliano dire: cibo, lavoro, salute, ambiente, paesaggio, cultura, turismo… Le tendenze degli ultimi decenni sono allarmanti: abbandono delle aree collinari e montane ma anche trasformazione e sfruttamento dei terreni in pianura verso una rincorsa senza senso alla quantità della produzione, a scapito della qualità e anche laddove si cerca di rivalutare l’agricoltura con intelligenti operazioni di marketing, vedi le colline del prosecco diventate patrimonio dell’UNESCO in quel di Conegliano (Treviso), si usano poi dei metodi di coltivazione che creano grosse problematiche ambientali, vedi anticrittogamici. L’invecchiamento degli agricoltori senza ricambio generazionale, l’aumento dei costi di produzione e la diminuzione dei prezzi di vendita (spesso i prodotti non si raccolgono neppure), la scarsa formazione, l’assenza di servizi e infrastrutture. E poi un apparato burocratico-amministrativo che obbliga soprattutto a «coltivare carta». Chi gestisce oggi un’azienda agricola è costretto a passare buona parte del suo tempo tra le scartoffie piuttosto che tra le piante. 

condividi:

Condividi su facebook
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
comunitaetica.it creato da @federicomodica | maggio 2020